foto del gruppo Tuscae
i Programmi
Informazioni
Juke Box
Video Box
Cerca

Ricerca avanzata
In Evidenza : 150 E OLTRE
Inviato da Tuscaegentes il 18/7/2016 8:00:00 (6933 letture)





guarda il video del concerto




DATE PROSSIMI CONCERTI


21 luglio 2016 Villa Guicciardini Usella E anche al mi marito tocca andare -
Voci e canti fra la trincea e il focolare, con Alessia Cecconi, Daniele Poli, Fabio Cavaciocchi e il coro della Sartoria e della Scuola di musica di Vaiano.

Il filo conduttore stavolta è quello del centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, vista però da un'ottica particolare... (segue...) > clicca sotto su leggi tutto...)

26 luglio 2016 ore 15,30 Cascina di Spedaletto Festa di S. Anna (Ditta Walga cantastorie)

ASCOLTA I BRANI IN ANTEPRIMA SU MY SPACEtres culturas tuscae gentes


150 e oltre, il nuovo spettacolo tratto dall’omonimo CD di TUSCAE GENTES per le celebrazioni dell’Unità d’Italia. Nell’oltre appunto si evidenzia un processo che va al di là dei fatti e delle guerre risorgimentali, ma che prende le mosse negli ultimi anni del ‘700, dopo la rivoluzione francese (Or che innalzato è l’albero, Partire partirò, Poveri soldati), e che si conclude (almeno nominalmente) con la guerra di liberazione (Canto dei 29 martiri di Figline, La brigata Garibaldi), lasciandoci gli strascichi che ancora oggi vediamo in certi atteggiamenti scissionisti e negazionisti nei confronti dello Stato unitario (Son sol passate due settimane).
Un’unificazione interpretata dal gruppo toscano tenendo conto delle varie sfaccettature e chiavi di lettura imposte dal caso. Dai brani scelti emergono sia i punti di vista”ufficiali” (Camicia Rossa, O Venezia) sia quelli che un tempo provocarono autentici scandali in occasione di spettacoli dedicati alla cultura del mondo popolare (Gorizia), unitamente ai luoghi e ai protagonisti della grande storia, che talvolta si intrecciano con realtà locali e personaggi minori: la storia di David Lazzaretti (Repubblica Dio e Libertà), del passaggio di Garibaldi in Val di Bisenzio (E mille e mille posti dov’è stato Garibaldi), della rivolta delle donne della “Valle rossa” nel 1917 (Teresa e la marcia delle donne).
A fare da contraltare ai canti patriottici e d’azione, oltre a quella della Teresa Meroni, troviamo altre voci, ancora al femminile, che con toni forti e crudi, maledicono chi la guerra ha voluto (e condotto con modi feroci e disumani: vedi l’invettiva contro Cadorna) a discapito ancora una volta dei più deboli. (E anche al mi’ marito tocca andare).
Un’antologia, quindi, per fare pensare, per fare comprendere come questa celebrazione di intensa rilevanza storica, sociale e culturale possa essere anche vista e interpretata con la voce di coloro ai quali le classi dirigenti, in ogni tempo, cercarono e cercano soprattutto di fare subire gli eventi.
Un contributo, negli intenti di TUSCAE GENTES, per iniziare a riprenderci le radici e il nostro futuro.

Daniele Poli
Gian Paolo Borghi



150 e oltre

TUSCAE GENTES
Giuseppe Cornacchia: fisarmonica, cori
Ugo Galasso: ocarine, flauti, clarinetto, piffero, cori
Daniele Poli: voce, chitarre, mandolino, duddero, organino a bocca, melodica
Lucia Sciannimanico: voce

MUSICISTI OSPITI
Francesco Castagnoli: contrabbasso
Lea Galasso: violoncello, cori
Nicola Mitolo: violino
Gabriela Soltz: cori
Walter Walga: cori, chitarre, mandolini, cucchiai, tacabanda
Rocco Zecca: tamburello, percussioni varie, cucchiai, cori

CORO IN “TERESA E LA MARCIA DELLE DONNE”
Arianna Bicchi, Tiziana Papi, Anna Bartoletti, Alessandra Poli, Elena Melani, Martina Pinai, Tiziana Nannini, Franca Sorella, Lea Galasso.

RICERCA, ELABORAZIONI, ARRANGIAMENTI E MUSICHE ORIGINALI di Daniele Poli

INTRODUZIONE STORICA E COMMENTI AI BRANI Gian Paolo Borghi con la collaborazione di Daniele Poli

Registrato e mixato da Daniele Poli negli studi Merlo records nell’estate 2010.
Prodotto da MERLO RECORDS - IL TEMPO DELLA ROSA associazione culturale

150 e oltre

Canti del periodo post-rivoluzione francese:
• Or che innalzato è l’albero (Italia del nord)
• Partire partirò (canto del cantastorie Anton Francesco Menchi (Montagna Pistoiese), 1799
• O poveri soldati (Anonimo - Appennino tosco-emiliano, primi decenni dell’ottocento)

Canti del risorgimento
• Io vorrei che a Metternicche - Firenze, 1847
• O Venezia che sei la più bella (Anonimo - dal repertorio di Giovanna Daffini, cantastorie delle risaie Mantova e dintorni) 1848

Canti su Garibaldi
• E mille e mille posti (Storia della trafila garibaldina in Toscana, D. Poli, Toscana 2010)
• Camicia Rossa (Canto di cantastorie)

• Canti del periodo post unitario
• Repubblica Dio e Libertà (Storia di Davide Lazzaretti, Toscana, parole e musica D. Poli 2009)
• Morte a Franz viva Oberdan (Anonimo 1882 circa Inno dei repubblicani di Ancona)

Canti contro la guerra
• E anche al mi’ marito (Anonimo, Toscana, anni post I° guerra mondiale)
• Teresa e la marcia delle donne (Sergio e Daniele Poli, Toscana, 2004)

Canti della prima guerra mondiale
• Cosa piangi mia cara Emma (versione del Valdarno toscano ma conosciuta in tutto il centro-nord,)
• O Gorizia (nord Italia)

Canti della seconda guerra mondiale
• Marcia di Garibaldi (La brigata Garibaldi) (Canto di partigiani, Centro - Nord Italia)
• Canto di Faliero dei 29 martiri di Figline (Toscana)

Canti del giorno d’oggi
• Son sol passate due settimane (Poli )


http://m.corsebillet.co/Festval-du-Taravu-2013_a133.html

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news


Altre news
18/7/2016 8:00:00 - 150 E OLTRE

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS ProjectGoogle Sitemap Generator